Pannelli fonoassorbenti piramidali 5,5 Cm

Nuovo prodotto

Pannelli piramidali spessore 5,5 Cm

Densità 30 Kg/mc

Maggiori dettagli

119559 Articoli

12,80 € tasse incl.

Scheda tecnica

ColoreAntracite classico o bianco
MaterialePoliuretano espanso
Densità30 Kg\mc
Spessore totale5,5 Cm
Altezza piramide4 Cm
Base piramide5 x 5 Cm

Dettagli

Pannelli fonoassorbenti piramidali da 5,5 Cm

Questo è il prodotto di punta dello ZorroStyleStore.

Pannelli piramidali di alta qualità, ottimo rapporto efficacia - prezzo.

Utilizzando questi pannelli otterrete un suono pulito privo di riverberi ed errori audio, ma grazie allo spessore da 5,5 Cm riuscirete ad avere anche un ottimo isolamento verso l'esterno.

Consigliamo questi pannelli specialmente per cabine audio e sale prove con volumi alti.

Un prodotto di grande qualità e durata che vi permetterà di realizzare istallazioni di qualità professionale.

sala prove

Scheda tecnica

A cosa servono?

Trattamento specifico per il controllo e la riduzione del riverbero ad alta frequenza in studi di musica, riduzione di anomalie acustiche delle sale.

Fanno parte dei Kit acustici; in combinazione con i bass tra, creano insiemi completi ed equilibrati per l'allestimento di sale.

Trattamento di assorbimento in: sale di controllo, sale di registrazione, sale prove, cabine di doppiaggio, studi di radio/televisione, home cinema...

Come funzionano?

I principi di funzionamento dei pannelli acustici in materiale espanso con superficie non planare.  

 

I pannelli fonoassorbenti in materiale espanso con superficie non planare, risultano particolarmente efficaci nella riduzione del riverbero dei locali trattati, in quanto operano contemporaneamente su 3 differenti principi acustici:

1)      Il primo principio è quello più classico del fonoassorbimento per porosità.

I materiali porosi presentano infatti una struttura eterogenea, costituita da una matrice solida che racchiude piccole celle piene d’aria, aperte verso l’ambiente. 

Le onde sonore che incidono sul materiale mettono in vibrazione l’aria contenuta entro le celle: la dissipazione dell’energia di vibrazione causata dai fenomeni di attrito viscoso determina l’effetto di fonoassorbimento per porosità che si manifesta principalmente alle frequenze medio-alte.

2)      Il secondo principio è quello della diffrazione.

Le onde sonore incidenti sulla superficie del pannello, che ha una conformazione “spigolosa”, non vengono banalmente riflesse come accade per le superfici piane, ma possono essere spezzate in onde di lunghezza inferiore e reindirizzate in direzioni non perpendicolari alla superficie, tale fenomeno si ripete anche nelle successive riflessioni.    

Per particolari lunghezze d’onda può inoltre verificarsi il contributo costruttivo del fenomeno della interferenza nella zona immediatamente più prossima al pannello, con la generazione di una fascia di attività acustica casuale e caotica, che in taluni casi ha efficacia anche nel dissipare le frequenze più basse.

3)      Il terzo principio per cui risultano acusticamente efficaci i pannelli fonoassorbenti con superfice non planare, è invece di tipo semplicemente geometrico.

Le superfici non planari, siano esse di tipo piramidale, prismatico, bugnato, o di altra tipologia, presentano una superficie esposta complessiva più elevata, rispetto al medesimo pannello in versione piana.

All’interno del medesimo ambiente si ottiene quindi un aumento delle superfici complessive di fonoassorbimento, rispetto al medesimo ambiente, trattato solo con pannelli piani.

schema piramidali

Cos'è la frequenza ?

In acustica frequenza è il numero che definisce quante volte al secondo oscilla un onda sonora, si misura infatti in cicli al secondo, detti più comunemente Hertz (Hz) in onore del noto fisico tedesco Heinrich Hertz che scoprì le onde elettromagnetiche (anch'esse si misurano in questo modo ma oscillano per lo più a frequenze ben maggiori). 

Suoni acuti, alti, come quelli suonati da un violino, come un fischio o un sibilo, hanno frequenze dal numero alto (alte frequenze), suoni gravi, bassi, come un trombone, un basso elettrico o un tuono in lontananza, hanno numeri di frequenza piccoli (basse frequenze).
Una dimostrazione pratica di ciò è il rombo del motore di un’automobile: più gira rapidamente, più genera vibrazioni più rapide e quindi suoni sempre più acuti; quando gira al minimo è un rombo cupo perchè fa pochi giri al secondo.

Musicalmente la frequenza è vicina al concetto di altezza: le note basse hanno i loro suoni fondamentali che hanno numeri di frequenza piccoli, le note alte hanno fondamentali con numeri di frequenza più grandi.

Nell’audio si definiscono 4 zone, dette tecnicamente bande di frequenza: i bassi (20-200 Hz), i medio-bassi (200-1000 Hz), i medio-alti (1000-5000 Hz) e gli alti (5000-20000 Hz).
Il nostro apparato uditivo è infatti in grado di percepire suoni compresi tra i 20 e i 20000 Hz. Ciò ci permette di definire come ultrasuoni quelli che oscillano a più di 20000 Hz e infrasuoni quelli sotto i 20 Hz.

Come applicarle?

L'applicazione dei pannelli è una fase molto importante per la correzione audio.

Consigliamo di studiare e trovare la sistemazione più idonea all'interno della sala prove.

Deciso il posizionamento potete utilizzare la nostra colla per il fissaggio.

La troverete all'interno del sito con tutte le spiegazioni del caso.

cabina prove audio

Per saperne di più...

Le schiume poliuretaniche sono resistenti all’umidità, ai sali,  alla maggior parte degli acidi e degli oli; sono atossiche e compatibili con una grande varietà di vernici e primer. Esse sono biologicamente inerti, risultando immuni all’azione di muffe, batteri e funghi.

Essendo inoltre materiali chimicamente stabili, non rilasciano sostanze nocive per l’ambiente e per le acque, e possono essere smaltiti alla stregua di comuni rifiuti solidi urbani.

Solo in seguito ad una prolungata esposizione ai raggi UV, la superficie del poliuretano espanso ingiallisce e diventa più fragile ( specialmente il colore bianco ).

In questo caso il materiale deve essere protetto dall’azione degli agenti atmosferici, ma uno strato di verniciatura è sufficiente per preservare intatta la superficie del poliuretano espanso.

Si consiglia di dipingere utilizzando colori acrili a base d'acqua. Un ottimo risultato si ottiene con l'utilizzo di aerografi.

La produzione

La nostra azienda utilizza macchinari di ultima generazione per garantire una qualità di taglio ottimale.

Seghe a controllo numerico e software all'avanguardia offrono il meglio per la lavorazione del poliuretano espanso.

Anni di esperienza a favore di prodotti praticamente perfetti.

taglio gommapiuma

La versione ignifuga

Schiume microcellulare a cellula aperta di tipo convenzionale, appositamente studiate per superare numerose normative internazionali dove viene prevista una elevata resistenza alla fiamma e un basso livello di opacità e tossicità dei fumi.

Si tratta di schiume studiate appositamente per l’impiego in ambienti pubblichi (ospedali, carceri, alberghi) per ragioni di sicurezza.

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Pannelli fonoassorbenti piramidali 5,5 Cm

Pannelli fonoassorbenti piramidali 5,5 Cm

Pannelli piramidali spessore 5,5 Cm

Densità 30 Kg/mc

Accessori